foto01.jpg

Nell’estate del 1982 in piena stagione turistica, mi domandavo spesso cosa oltre ai servizi per i turisti,poter offrire per dare continuità alla mia attività, non limitandola solo al periodo estivo.
Notavo che con l’afflusso turistico, miglioravano in generale tutti i servizi dedicati al pubblico sia per i turisti che per i residenti. Con la partenza degli ultimi vacanzieri tutto tornava alla normalità.

Uno dei servizi che risentiva maggiormente la fine dell’estate era il collegamento tramite autobus tra le varie località turistiche e i grandi centri della Sardegna, in quanto, non essendoci movimento turistico varie corse non giustificavano l’enorme costo sostenuto dalle varie aziende di trasporto pubblico e quindi venivano soppresse. Tutto questo suscitava lamentele da parte degli abitanti di varie località che con l’arrivo dell’autunno non avevano possibilità di usufruire di spostamenti giornalieri verso  le grandi città.
 

Leggi tutto...

Utenti Online

 1 visitatore online